Contenuto principale

Messaggio di avviso

Fondazione CRT- Cassa di Risparmio di Torino

FONDAZIONE CRT

La Fondazione CRT prende forma nel 1991 dalla Cassa di Risparmio di Torino, da cui eredita la missione filantropica e il nome: nasce infatti nel contesto di trasformazione del sistema creditizio italiano dei primi anni Novanta, con l’avvio del processo di privatizzazione delle Casse di Risparmio e delle banche pubbliche e con lo scorporo dell’attività creditizia da quella filantropica, le due anime dell’attività dei vecchi istituti di credito pubblici.

Fondazione CRT è un ente privato non profit, dotato di piena autonomia gestionale. Sono molteplici i settori del sociale su cui orienta progetti e risorse: dalla conservazione e valorizzazione dei beni artistici e delle attività culturali alla ricerca scientifica; dall’istruzione e formazione al welfare e assistenza delle categorie sociali deboli; dalla protezione civile e tutela ambientale all’innovazione degli enti locali e al sostegno dello sviluppo economico.

La Fondazione CRT nel corso di vent’anni ha diversificato e affinato il proprio modus operandi, per meglio rispondere alle esigenze della comunità. All’inizio del suo operato, negli anni Novanta, la Fondazione finanziava grandi e piccoli interventi che venivano proposti dal territorio; dagli anni Duemila, ha messo in campo progetti a regia propria.

Negli ultimi anni, la Fondazione CRT ha sviluppato l’approccio della filantropia attiva che include la venture philanthropy ed anche approcci di impact investment.

Benché radicata in Piemonte e Valle d’Aosta, il proprio territorio di competenza, la Fondazione torinese si confronta anche al di là dei confini storici con modelli ed esperienze del non profit nazionale e internazionale.

L'attenzione all'internazionalizzazione da parte della Fondazione CRT trova la sua principale motivazione nella convinzione che il confronto con l'Europa e con la dimensione internazionale siano imprescindibili per poter offrire opportunità di crescita.

Aderendo alle principali reti europee e internazionali della filantropia la Fondazione CRT sviluppa partenariati strategici per poter dar vita a proficui scambi di conoscenze e competenze e per costruire progettualità condivise.

La Fondazione CRT è membro attivo ed è rappresentata negli organi di governo delle principali reti europee e internazionali della filantropia, quali lo European Foundation Centre (EFC) e la European Venture Philanthropy Association (EVPA).

Nell’ambito di EFC la Fondazione CRT aderisce alla League of Historical and Accessible Cities, un progetto pilota incentrato sull’accessibilità dei centri storici delle città e che allo stesso tempo promuove lo sviluppo del turismo sostenibile e la protezione del patrimonio culturale.

La partecipazione alla League of Historical and Accessible Cities ha permesso di realizzare il progetto Torino Tour 4 All, la nuova App turistico-culturale disponibile gratuitamente e fruibile anche da persone con difficoltà motorie, visive e uditive.

Fondazione CRT si è inoltre impegnata a diffondere sul proprio territorio i programmi comunitari attraverso la realizzazione di due specifiche guide e di eventi dedicati.

La Fondazione CRT contribuisce a creare sviluppo sia esportando le eccellenze del territorio sia riuscendo ad attrarre dalla scena internazionale idee, esempi, risorse.

La Fondazione CRT collabora con l’Alleanza delle Civiltà delle Nazioni Unite (United Nations Alliance of Civilizations – UNAOC) con cui sviluppa il progetto Entrepreneurs for Social Change (E4SC): training e mentoring a sostegno di giovani imprenditori sociali dell’area del Mediterraneo. Peculiarità del progetto è la forte attenzione all’interculturalità.

Prima tra le fondazioni bancarie italiane, la Fondazione CRT ha ottenuto presso le Nazioni Unite lo status ECOSOC.